Metodologia

Il PhotoVoice è uno strumento che combina la fotografia con la ricerca e l’azione partecipata, è immagine e narrazione insieme; autorizza i diretti interessati, e non gli specialisti, a rappresentare e definire questioni di interesse, aree di forza e obiettivi per il cambiamento, dal loro punto di vista, secondo una prospettiva che rende unico il loro racconto. Consente alle persone di concettualizzare e documentare la loro realtà di vita, poiché solo essi possono realmente conoscerla, raccontando la loro storia.

Alle persone coinvolte viene chiesto di rappresentare la realtà in cui vivono dal loro punto di vista, attraverso l’uso di un linguaggio, quello fotografico, ricco di potenzialità espressive.
I racconti che accompagnano e arricchiscono le foto, alimentano la riflessione e la consapevolezza critica su alcuni aspetti percepiti come importanti dai protagonisti.

Ciò che rende particolarmente efficace questo strumento è la possibilità, per coloro che partecipano a questo processo di crescita, di usare loro stessi la macchina fotografica. Questo permette l'emergere di storie alternative e il coinvolgimento dei partecipanti in un processo di empowerment favorito dall'intervento di facilitatori che rappresentano una guida lungo l'intero percorso.

Gli obiettivi dello strumento sono:


a. Rendere capaci le persone di documentare e riflettere sulle caratteristiche, sui bisogni e sulle problematiche del loro contesto di vita

b. Promuovere un dialogo critico e la conoscenza riguardo ai problemi personali e del contesto attraverso gruppi di discussione delle foto

c. Promuovere il cambiamento sociale coinvolgendo le istituzioni